Le 5 R

LE 5 R

Riciclare i materiali, non è il solo modo per salvaguardare l'ambiente!

Bisogna prendere atto dell'elevata produzione di rifiuti causata dall'attuale modello di consumo. I diversi materiali riciclabili utilizzati per rivestire i prodotti alimentari e

non, come carta e plastica, non dovrebbero finire nella pattumiera.

Un primo traguardo da raggiungere è quindi la riduzione dei rifiuti prodotti.

Rilevante è anche il problema della gestione dei rifiuti che per molti anni si è basato solo sul conferimento in discarica.

Oggi è stato risolto con l'aiuto della tecnologia che assicura modi più vantaggiosi di gestire lo smaltimento, come la termovalorizzazione, ossia la produzione di energia

elettrica e/o termica tramite l'incenerimento della frazione secca non riciclabile dei rifiuti.

Per ridurre la quantità dei rifiuti prodotti ed integrare gli sforzi di ognuno è sufficiente applicare "La strategia delle cinque R".

R - Riduzione all'origine dei rifiuti:

scegliendo prodotti con meno imballaggi e evitando sprechi.

R - Raccolta differenziata:

 

 

impegnandosi a differenziare i rifiuti riciclabili e a conferirli negli appositi cassonetti.

R - Riuso degli oggetti ancora utili:

ad esempio bottiglie e barattoli di vetro.

R - Riciclo dei materiali utili:

vetro, carta e cartone, alluminio, plastica, compost, ecc. 

R - Recupero di energia:

contenuta nella frazione combustibile non valorizzabile dei rifiuti, tramite nuovi impianti di termovalorizzazione a minimo impatto ambientale.